image

Matteo Lorito

Nato a Salerno nel 1961, si è laureato in Biologia nel 1988 presso l'Università di Siena e dal 2006 è Professore Ordinario di Patologia Vegetale e di Biotecnologie Fitopatologiche presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II.
 Numerosi i premi e riconoscimenti alla meticolosità della sua indagine, sia a livello nazionale che internazionale.

Scopri di più

Matteo Lorito

Nato a Salerno nel 1961, si è laureato in Biologia nel 1988 presso l'Università di Siena e dal 2006 è Professore Ordinario di Patologia Vegetale e di Biotecnologie Fitopatologiche presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II.
 Numerosi i premi e riconoscimenti alla meticolosità della sua indagine, sia a livello nazionale che internazionale.

Scopri di più
Pillole del mio programma elettorale

IL MIO PROGRAMMA

1# Pillola del Programma

Il sistema della ricerca di #Ateneo deve essere rinnovato, potenziato, INCLUSIVO e in grado di valorizzare la nostra risorsa umana rappresentata dalla qualità e passione di chi fa ricerca e di chi la sostiene.
Con l’obiettivo di costruire un ecosistema in grado di fornire OPPORTUNITA’ PER TUTTI e servizi mirati e complementari con quanto già si fa nei Dipartimenti, PRENDO L’IMPEGNO di potenziare il finanziamento della ricerca di Ateneo inaugurato con un primo bando emanato qualche anno fa, attivando BANDI REGOLARI con cadenza DUE volte l’anno (es. marzo e settembre) finanziati ognuno con ALMENO 2 MILIONI di euro. Ciò rende strutturale e non occasionale questo strumento di supporto, che sarà dedicato a singoli o gruppi di lavoro al momento della richiesta privi di finanziamenti significativi, oppure il cui progetto è stato selezionato ma non finanziato in un recente bando competitivo, ovvero che intendano cimentarsi con la costruzione di progetti di notevole rilevanza e potrebbero nel periodo di realizzazione della proposta beneficiare di un supporto economico ad esempio per coprire i costi di progettazione (si valuterà la possibilità di attivare anche una funzione di questo tipo a sportello) ecc. Le modalità saranno definite anche in base alle specificità delle diverse aree e l’eventuale transdisciplinarietà dei progetti sarà valutata positivamente. La proposta è sostenibile economicamente, immediatamente realizzabile e capace, ritengo, di dare un forte impulso alla nostra attività di studiosi e ricercatori.
Quest’azione, insieme al potenziamento, da molti auspicato, oltre all’attuale programma dei progetti STAR rivolto essenzialmente ai giovani, sarà parte del nuovo ecosistema per la ricerca volto a produrre più progetti competitivi, a beneficio sia dell’Ateneo in generale sia di tutto il nostro personale.

Blog

Ultime news

09

Lug

  • By: Antonio D'Amore
  • 0 Comment

Federico II: Facoltà di Ingegneria nella top ten d’Europa

Secondo un’autorevole classifica appena pubblicata, la Facoltà di Ingegneria e (nello specifico il corso di laurea ...

30

Giu

  • By: Antonio D'Amore
  • 0 Comment

Straordinaria l’attività svolta on line dalla Federico II

Dallo scorso marzo si sono svolti 156 Corsi di Laurea, 77 mila studenti circa previsti nel semestre, 2.600 docenti ...

05

Giu

  • By: Antonio D'Amore
  • 0 Comment

Buon Compleanno Università Federico II

La nostra immensa Comunità accademica celebra i suoi 796 anni con la consapevolezza di aver dimostrato una notevole ...

Contattami